MENU CLOSE

PAOLO PELLEGRIN. UN’ANTOLOGIA

MAXXI Roma, 2018

PAOLO PELLEGRIN     UN’ANTOLOGIA

Localizzazione

Roma

Cliente

MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo

Stato

Realizzato

Anno

2018

Team di Progettazione

Sergio Bianchi con Annalisa D’Angelo, Chiara Pellegrin, Valeria Menculini, Roberto Ruggeri, Simone Fracasso, Vincenzo Labellarte

Fotografie

Vincenzo Labellarte

L’allestimento si articola in un percorso immersivo che si snoda tra due estremi: il buio e la luce.

Partendo del grande antro in penombra popolato dalle visioni di Gaza e Guantanamo, si accede alla grande sala inclinata che immaginiamo divisa in due. La parte bassa è buia. Prevale il nero popolato dal racconto di un umanità sofferente. Prevale il dramma dell’uomo, il dolore, la guerra, le violenze, la distruzione. Ma anche l’intima bellezza.

Un muro, che riporta ai confini e alle divisioni, divide diagonalmente lo spazio. Il muro nero avvolge uno spazio completamente bianco in cui prevalgono immagini di una natura che nella sua maestosità e lontananza sembra ricordarci la fragilità della condizione umana.

Nel passaggio tra il buio e la luce c’è lo spazio dei migranti, uomini che cercano di valicare quel muro e di andare oltre.